Storia

 

In occasione della Festa federale di Tiro nella capitale della Confederazione Berna, il 14 novembre 1885 il Comitato d’organizzazione ha deciso l’istituzione di un “Salotto dei Tiratori”, il cui scopo doveva essere quello di raccogliere trofei di tiro, di esporli e di conservarli ai posteri. Questo salotto svizzero dei tiratori dal 1885 al 1895 si trovava nella cosiddetta “Casa Haller” (Hallerhaus), nell’Inselgasse 5, (oggi Kochergasse) al posto dell’odierno albergo “Bellevue”. Dal 1895 al 1939 il “salotto dei tiratori” è stato ospitato nella torre est del Museo Storico di Berna.

Attraverso il contratto di cessione del 27 marzo 1904 la Società Svizzera dei Carabinieri ha assunto il patronato sul “salotto dei tiratori” e nel 1914 ne è scaturito il Museo svizzero del Tiro. Nel 1939 il Museo del Tiro ha iniziato la propria attività nell’odierno edificio costruito a nuovo. Nel 1987 e nel 1990 il museo è stato rinnovato internamente ed esternamente e si è pure proceduto ad una ristrutturazione al secondo piano nel 2004.

Con il 1. gennaio 2007, per motivi strategici, il Museo Svizzero del Tiro è stato trasferito nella forma organizzativa di una Fondazione di pubblica utilità, ai sensi dell’articolo 80ss. del codice civile.

L’11 novembre 2010 è stata fondata a Berna l’Associazione di Sostegno per il Museo svizzero del Tiro.

In occasione dell’ Assemblea generale del 19 agosto 2015 il Club dei Sostenitori è stato sciolto su proposta del Comitato”.
Vedere p.f.: Lettera_dei_presidenti_ottobre2015

 

Attuale

 

Exposizione speciale

 

Il deposito

→ Il deposito